5′ di lettura

Soprattutto nei momenti più difficili e incerti occorre tutelare chi amiamo: perché non pensare anche ad un’assicurazione per animali? Proteggere chi ci ha coperto di coccole e amore anche in un momento di crisi sembra davvero l’ideale. Ma cos’è un’assicurazione per animali e come funziona? In questo articolo abbiamo deciso di spiegartelo e di farti capire perché dovresti proprio pensarci.

Si tratta di una polizza a disposizione dei proprietari di animali domestici che permette loro di tutelarsi dai danni che questi ultimi possono causare a terzi e dalle eventuali spese veterinarie da sostenere per prendersi cura del proprio animale.

Come funziona un’assicurazione per animali?

Esiste un’assicurazione di base, che copre e rimborsa i danni di Responsabilità Civile provocati a terzi, quali la morte, il ferimento o altre lesioni personali e i danni riportati dalle cose. A questa possono essere associate coperture assicurative integrative che variano in base alle offerte delle compagnie assicurative. Molto popolari le polizze che includono l’assistenza sanitaria nel caso in cui l’animale abbia bisogno di cure o una consulenza legale specifica. In caso di sottoscrizione, i proprietari di un animale domestico potranno dunque richiedere il rimborso delle spese veterinarie, l’assistenza di esperti e rivolgersi ai centri veterinari segnalati dalla compagnia scelta. Alcune polizze ampliano l’offerta anche al servizio di ricerca dell’animale in caso di smarrimento.

Per quali animali è possibile sottoscrivere una polizza?

Viene spontaneo chiederselo: le polizze sono riservate solo ai proprietari di cani e gatti? In realtà no: anche gli amanti degli animali esotici, dei rettili, dei roditori e degli uccelli possono trovare una soluzione adatta a loro. Ciascuna compagnia può offrire infatti coperture assicurative per altre categorie di animali domestici. Inoltre, le compagnie possono fissare delle franchigie, dei limiti di età dell’animale o altre limitazioni all’operatività della copertura assicurativa.
Con franchigia si indica una somma che viene stabilita al momento della stipula del contratto di polizza assicurativa e costituisce parte della liquidazione effettuata dalla compagnia in caso di verifica dell’evento oggetto di copertura. La quantità di denaro segnalata in franchigia corrisponde a ciò che il contraente è tenuto a pagare personalmente, in quanto i danni subiti fino a tale tetto di spesa vengono esclusi dalla copertura assicurativa.

Quali sono le assicurazioni per animali migliori?

Strano a dirsi: per essere un Paese che ama così tanto gli animali domestici, l’Italia ha davvero un basso numero di servizi di assicurazione per animali. Secondo l’indagine Censis del 2019 “Il valore sociale dei medici veterinari” sui nostri amatissimi amici a quattro zampe, l’Italia risulta seconda in Europa per il loro numero e diffusione. Sono infatti presenti nel 52% delle abitazioni italiane, con una percentuale più alta nelle case di chi si è separato o ha divorziato, con una percentuale del 68%, e nelle case di chi è single, con una percentuale del 54%. In totale, nel Bel Paese vivono 53,1 animali da compagnia ogni 100 abitanti. Siamo secondi solo all’Ungheria (54,2 ogni 100 persone) e superiamo Francia (49,1), Germania (45,4), Spagna (37,7) e Regno Unito (34,6).

Parliamo di un vero e proprio esercito di piccoli e tenerissimi amici: nel totale di 32 milioni gli animali domestici, contiamo 12,9 milioni di uccelli, 7,5 milioni di gatti, 7 milioni di cani, 1,8 milioni di piccoli mammiferi (criceti e conigli), 1,6 milioni di pesci, 1,3 milioni di rettili.
Dovremmo proteggere questi batuffoli di amore, ma in realtà esistono soltanto sei polizze assicurative dedicate agli animali domestici che vivono nel nostro Paese. Assurdo che si tutelino così poco in un’Italia così pet friendly!
Tra le migliori va sicuramente considerata Miglior Amico, l’assicurazione cane gatto di Europ Assistance. L’assicurazione che Europ Assistance rivolge agli animali domestici, offre infatti oltre alle prestazioni di assistenza, nella versione gold, anche un device che permette di essere sempre connessi al vostro amico a quattro zampe tramite un’app per monitorarne le attività giornaliere. AltroConsumo la segnala infatti proprio “per il GPS per ritrovare  l’animale smarrito”. Oltre a questo servizio innovativo, offre inoltre rimborsi per le spese veterinarie, tutela in caso di danni subiti o provocati, assistenza a casa e in viaggio, in Italia e all’estero.
Viene inoltre offerta la possibilità di aggiungere alla polizza la garanzia di Responsabilità Civile, nel caso si debbano pagare danni a terzi causati dall’animale domestico e garanzia di ​Tutela Legale in caso di processo o controversie relative all’animale.